AltroSud, il Blog/Shock di Francesco Caruso, scosse di defribillazione scritta per far riprendere i cuori a battere e le menti a pensare


L’ignobile sentenza della scuola diaz di Genova
novembre 14, 2008, 11:56 am
Filed under: repressione | Tag: , ,

Una sentenza ignobile e ipocrita quella emessa ieri dal tribunale di Genova per i fatti della Diaz.
Quel buco nero della democrazia nella storia del nostro paese viene insabbiato con una sentenza che assolve tutti, anche i pesci piccoli avranno a breve l’assoluzione per avvenuta prescrizione.
Malgrado le evidenti responsabilità, non solo nessuno degli imputati è stato rimosso o sospeso dal servizio, ma anzi tutti hanno avuto come ricompensa una promozione.
E così gli artefici della mattanza sono ora a capo dei servizi segreti, della polizia, delle questure di mezz’Italia.
Tutti abbiamo visto cosa successe quella notte alla diaz, tutti abbiamo visto le prove false, l’omertà, i tentativi di depistaggio dei vertici di polizia, ma soprattutto tutti abbiamo visto le teste rotte, i corpi insanguinati, le ossa spaccate dei giovani che semplicemente dormivano nella scuola.
Eppure ancora una volta trionfa l’impunità di stato.
Per questo suona alquanto ipocrita esigere fiducia nei confronti di una magistratura che lascia nella più completa impunità di torturatori della Diaz e condanna decine di manifestanti colpevoli solo di essersi difesi in piazza dalla violenza cieca e brutale delle forze dell’ordine.
La storia del g8 Genova non si scrive nelle aule dei tribunali, ma è inscritta nella memoria collettiva di chi ha vissuto quelle giornate.

Pubblicità


Lettera a Cossiga: la storia non si ripete
novembre 10, 2008, 6:37 PM
Filed under: movimenti | Tag: , ,

ECCO LA RISPOSTA ALLA LETTERA INVIATAMI DAL SENATORE COSSIGA
COSSIGA SCRIVE A CARUSO: CI VUOLE PAZIENZA CON GLI STUDENTI

Caro Emerito Presidente,
mi permetto di scriverLe sollecitato dalla sua lettera pubblicata su “Il Tempo” di oggi.
Innanzitutto vorrei farle presente che non sono il capo dei noglobal o dei blackblok e ancor meno il geniale inventore dello slogan sui morti di Nassirya.
Non sono diventato un moderato e un pacifico, in quanto a suo confronto lo sono sempre stato.
Del resto mentre io giocavo a tre anni con il mio primo trenino, lei pianificava l’omicidio di Giorgiana Masi, una studentessa di vent’anni uccisa dai proiettili di un agente infiltrato nel corteo del 12 maggio 1977, di cui ancor’oggi in una recente intervista al corriere della Sera lei afferma di conoscere il nome del barbaro assassino.
Le violenze poliziesche, con le loro pallottole eternamente vaganti che guarda caso si conficcavano sempre nei cuori di giovani studenti, Continua a leggere



TRENITALIA E I TIFOSI DEL NAPOLI: UN FILM GIA’ VISTO
settembre 1, 2008, 4:39 PM
Filed under: repressione | Tag: , , ,

I responsabili dei disordini di ieri non sono gli ultrà del Napoli, ma i responsabili locali e nazionali della Direzione commerciale di Trenitalia, che svolgono con particolare inettitudine, una sistematica attività di disordine pubblico, incitando e provocando inutili tensioni e caos nella stazione di Napoli Centrale.
Non condivido certo lo sfogo di rabbia e la reazione vandalica degli ultrà, ma personalmente negli ultimi due anni ho avuto modo di confrontarmi a più riprese con l’ottusa linea aziendale di Trenitalia che pretende di negare il diritto a viaggiare in modo collettivo. Continua a leggere