AltroSud, il Blog/Shock di Francesco Caruso, scosse di defribillazione scritta per far riprendere i cuori a battere e le menti a pensare


elenco manifestazioni contro la strage israeliana di oggi
maggio 31, 2010, 5:46 pm
Filed under: Uncategorized

31 MAGGIO 2010
Arezzo: ore 19 davanti alla Prefettura
Benevento: ore 18 – davanti alla Prefettura
Bergamo ore 18.00 Piazza Vittorio Veneto
Bologna: ore 17.00 in piazza Maggiore
Cagliari: ore 18:00 al Bastione
Empoli : ore 18:30 in Piazza della Vittoria
Ferrara: ore 18:30 Piazza Trento Trieste
Firenze ore 17.00 davanti a prefettura
Genova: ore 18.00 davanti alla Prefettura
Grosseto: ore 18 davanti a prefettura
L’Aquila ore 18.00 rotonda della Guardia di Finanza
Lecce ore 18:30 in Piazzetta De Pace
Lecco ore 18.00 davati al comune
Livorno ore 18.00 Piazza Grande
Mantova ore 18 davanti alla prefettura
Milano: ore 18.00 in piazza San Babila
Modena ore 17 sotto la Ghirlandina
Napoli: ore 17 piazza Plebiscito
Novara: ore 18 alla prefettura
Padova: ore 17:30 davanti alla prefettura
Parma ore 18.00 in Piazzale della Pace
Perugia: ore 18 Piazza Italia
Pisa: ore 17.00 in piazza xx Settembre
Pesaro – ore 18.30 davanti al Comune
Reggio Emilia – ore 19 Piazza Prampolini
Treviso – ore 18.00 davanti alla Prefettura
Roma, ore 17.00 piazza San Marco
Salerno: ore 18 corso Vittorio Emanuele (ex cinema Capitol)
Savona ore 18:00 piazza Mameli
Siena ore 18:00 davanti alla prefettura
Torino: ore 17.00 davanti a palazzo Nuovo
Trieste, 17.30 in Piazza Unità
Urbino ore 18:00 Piazza della Repubblica
Varese ore 17 davanti alla prefettura
Venezia ore 17.00 – Ponte di Rialto
Viareggio ore 17 davanti al comune
Vicenza – ore 18.30 davanti alla Prefettura



5 giugno: tutti in piazza a Roma. La crisi la paga chi l’ha provocata
maggio 27, 2010, 4:48 pm
Filed under: Uncategorized

Il durissimo conflitto che si svolge in Grecia ha una importanza cruciale per le sorti dell’Europa sociale, per le condizioni di vita dei salariati, dei settori popolari, dei più deboli e indifesi tra i cittadini, per il futuro dei servizi pubblici, dei beni comuni, delle pensioni. E’ una lotta difficile contro la violenza di uno spietato sistema capitalistico che vorrebbe il fallimento economico e sociale di una intera nazione, un ulteriore impoverimento e perdita di diritti per milioni di lavoratori, disoccupati, pensionati e giovani.
Ma anche di noi parla la drammatica situazione del popolo ellenico perché l’attacco ai settori popolari, ai servizi sociali e ai beni comuni sta avvenendo in tutta Europa, anche se per il momento non nelle stesse spietate dimensioni greche. E parla ai salariati, ai precari, ai disoccupati, ai pensionati italiani, che nell’ultimo biennio sono stati ulteriormente spremuti dal potere economico e politico, con milioni di licenziati e cassaintegrati cui a breve scadrà ogni forma di ammortizzatore sociale, con il dilagare di un Continua a leggere